Piazza Emanuele Filiberto: un angolo parigino nel centro sabaudo


Nel reticolo di strette vie ortogonali che caratterizza il Quadrilatero Romano, si apre una piccola ed elegante piazza. Non lontano dalla colorata e vivace Porta Palazzo – sede del mercato all’aperto più grande d’Europa – piazza Emanuele Filiberto regala scorci pittoreschi e vibranti atmosfere.

Palazzi ottocenteschi dai tanti abbaini incorniciano una forma insolitamente allungata, al cui centro la viva vegetazione regala sfumature di colore al ritmo delle stagioni. Sulla piazza si aprono numerosi locali che propongono menù e stili differenti, ma offrono lo stesso piacere nel sedersi ai loro dehors: un caffè, o un pastis, per accompagnare la lettura di un libro nelle ore di sole, un calice all’imbrunire per celebrare il rito dell’aperitivo nato nel 1786 in città, nella bottega di Antonio Benedetto Carpano sotto i portici della vicina piazza Castello.

Durante il mese di maggio, l’atmosfera della piazza e dell’intero quartiere si arricchisce con gli appuntamenti di due festival dedicati ai linguaggi performativi contemporanei. L’invasione teatrale del Torino Fringe Festival (11-21 maggio 2017) si intreccia alla prima edizione dello Square Festival (17-27 maggio 2017) evento durante il quale letteratura, teatro, arte e danza contemporanea fanno quadrato, trasformando così piazze, vie, locali in un grande palcoscenico aperto gratuitamente al pubblico.