Formafantasma: rinnovare la tradizione


Progettano e costruiscono con le loro mani o con l’aiuto di artigiani: lo fanno perché non hanno ancora avuto l’opportunità di lavorare con la grande industria, ma anche per scelta etica. Eppure sono uno degli studi di design più ricercati del momento – presenti all’ultimo Salone del Mobile nell’ambito della mostra Another Terra per il progetto IN Residence -.Esplosi in occasione del Salone del Mobile 2011 grazie a Rossana Orlandi, la nota gallerista milanese, hanno recentemente conquistato la copertina di Domus e messo in fila una collaborazione con Prada e con la Libby Sellers Gallery di Londra.

I prodotti da loro creati si caratterizzano per l’uso esclusivo di materia prima naturale: spesso guardano al passato, alle soluzioni trovate dai loro antenati italiani (la coppia è per metà veneta e per metà siciliana anche se il loro studio ha sede a Eindhoven) per farle rivivere grazie all’uso di tecniche ultra-moderne. Ciò che attrae della loro ricerca è la sperimentazione sul piano formale e materico che si congiunge in oggetti dal sapore né meramente nostalgico né superficialmente avveniristico.